BANCHE E CREDITI DETERIORATI, ASSOTUTELA E MARITATO AL FIANCO DEL CITTADINO

Michel Emi Maritato-2La Banca Centrale europea si appresta a richiedere agli istituti di credito un innalzamento nella copertura dei nuovi flussi di crediti deteriorati (i cosiddetti Npl). La bozza è ora soggetta a una pubblica consultazione, che si concluderà l’ 8 dicembre. La sostanza della proposta prevede che gli accantonamenti sui nuovi flussi di Npl tengano conto dell’arco temporale in cui i crediti rimangono classificati come deteriorati e la valutazione della garanzie. Le banche, quindi, devono assicurare la piena copertura, dopo due anni, della parte di Npl rappresentata da crediti sprovvisti di garanzie (unsecured) e la piena copertura, dopo sette anni, dei crediti deteriorati assistiti da garanzie (secured). Gli istituti di credito saranno chiamati a motivare alla vigilanza eventuali deviazioni dalle linee guida fissate per la copertura degli Npl. Questa misura che scatterà dal prossimo primo gennaio non tocca lo stock in essere di Npl che sfiora, nell’area euro, la cifra monstre di mille miliardi secondo gli ultimi dati diffusi dall’Eba. Tuttavia la Bce a breve termine potrebbe adottare altri provvedimenti per incidere sui crediti deteriorati che pesano sui bilanci delle banche. Il documento diffuso dalla Bce rafforza le linee guida della banca centrale europea del marzo scorso sui non performing loan dove erano chiariti i criteri di classificazione e gestione dei crediti deteriorati. Il tema dei crediti deteriorati è sempre molto attuale, per questa ragione il Maritato Centro Studi, costola dell’associazione Assotutela, seguirà con assoluta attenzione questa vicenda, a tutela dei correntisti e contro ogni eventuale azione illegale degli istituti bancari. Diciamo no a qualsiasi forma di usura bancaria e anatocismo.

 

Comments are closed.

See also:


Hit Counter provided by iphone 5