REGIONALI, MARITATO(FI): “DALLA LOMBARDI SOLO PROMESSE ELETTORALI”

Roberta_Lombardi“Eccoli qua i cinque stelle. Puntuali come orologi svizzeri, i candidati grillini in occasione delle prossime elezioni regionali, con la Roberta Lombardi in testa, iniziano ad ammaliare le folle e a prendere in giro i cittadini del Lazio con le solite promesse elettorali. Stavolta, criticando chi c’era prima e chi c’è adesso, il Movimento 5 Stelle afferma che sarebbe l’unica forza politica in grado di ben governare e ridurre l’aliquota fiscale Irpef. E pensare che dicevano più o meno le stesse cose in occasione della campagna elettorale per le comunali di Roma: comunali che hanno vista vittoriosa la sindaca più incompetente della storia della Capitale, Virginia Raggi. Se il buongiorno si vede dal mattino dunque, meglio diffidare dalla Lombardi”. Così, in una nota, l’esponente di Forza Italia, Michel Maritato.

TERREMOTO, ASSOTUTELA: “SU RICOSTRUZIONE LENTA REGIONE LAZIO CHE DICE?”

cropped-Michel-Emi-Maritato-Presidente-AssoTutela1.jpg“Abbiamo letto con molta attenzione il monito dei Geologi del Lazio sia sulla lenta ricostruzione in atto nei territori, colpiti dal terremoto dello scorso anno, sia su quanto fatto dalle pubbliche amministrazioni sul delicato tema della prevenzione del rischio idrogeologico. In generale, non siamo assolutamente soddisfatti di come, ad esempio, la Regione Lazio ha operato sul tema della mitigazione dei rischi naturali e sulla difesa del suolo: realtà, non dimentichiamolo, che tirano in ballo direttamente la sicurezza dei cittadini. Così come, a nostro giudizio, si è lavorato troppo sulla emergenza e troppo poco sulla prevenzione e sulla sensibilizzazione. Insomma, un presidente Zingaretti da bocciare nelle politiche di tutela ambientale e prevenzione dei rischi naturali”. Così, in una nota, il presidente dell’associazione Assotutela, Michel Emi Maritato.

ROMA, MARITATO(FI):: “GIUNTA RAGGI SPRECONA E INEFFICIENTE”

o-VIRGINIA-RAGGI-facebook-770x400“Una giunta inefficiente e sprecona. A testimoniarlo impietosamente sono i numeri. Dopo praticamente un anno e mezzo di amministrazione comunale a 5 stelle, infatti, gran parte dell’attività amministrativa della sindaca Raggi si è basata sulle nomine. Un trend che sembra superare le 100 collaborazioni esterne e che non pare fermarsi, alla faccia della trasparenza e della spendind review. Concetti e principi con cui Grillo e compagnia hanno inondato la campagna elettorale a Roma ma che adesso sono alla resa dei conti un lontano, lontanissimo ricordo. E intanto la Capitale d’Italia sprofonda tra una raccolta differenziata al palo, una mobilità precaria e un degrado dilagante”. Così, in una nota, l’esponente di Forza Italia, Michel Emi Maritato.

PORTONACCIO, ASSOTUTELA: “DA RAGGI TAVOLO TECNICO SU ANNULLAMENTO MULTE”

portonaccio“Colpo di scena sulla delicata e contraddittoria vicenda legata alle multe di Portonaccio, che Assotutela sin dal primo momento sta seguendo con attenzione ponendosi al fianco dei cittadini automobilisti. In queste ore è spuntato un nuovo cartello per segnalare la corsia preferenziale, su cui nei mesi scorsi sono state elevate migliaia di sanzioni, a nostro giudizio illogicamente. E con questo nuovo segnale il Comune di Roma in pratica ammette l’errore: cioè che i cartelli del passato non sarebbero regolari, così peraltro si evince dalle recenti pronunciamenti del giudice di pace. Ricorsi accolti e che mettono oggi a rischio il tesoretto delle migliaia di multe, pari a 23 milioni di euro. Prima che la situazioni precipiti, dunque, come Associazione chiediamo alla sindaca Raggi l’istituzione di un tavolo tecnico con tutte le parti interessati affinché si trovi una soluzione concreta e rapida sull’annullamento delle multe attraverso una azione coordinata con le associazioni che tutelano i diritti dei consumatori”. Così, in una nota, il presidente della associazione Assotutela, Michel Emi Maritato.

 

ALBERI, PALOZZI-MARITATO(FI): “RAGGI DIMOSTRA SUA INADEGUATEZZA”

Roma-e1459258008556“Ancora una volta la sindaca Raggi trova il modo demagogico per nascondere le proprie responsabilità di fronte alla mancata manutenzione degli alberi capitolini, che negli ultimi mesi sono caduti a flotte, compromettendo la sicurezza dei cittadini. Evidentemente resasi conto del proprio evanescente operato nel settore della cura del verde, oggi la prima cittadina grillina tenta di nascondere la polvere sotto il tappeto spostando l’attenzione sul governo e sulla necessità di fondi speciali per manutenere i tronchi di Roma. Un giochetto mediatico e politico a cui non crede più nessuno, soprattutto i residenti della Capitale d’Italia”. Così, in una nota, il consigliere regionale FI e vicepresidente della commissione Ambiente, Adriano Palozzi, e l’esponente di Forza Italia, Michel Emi Maritato.

 

ANNA FRANK, MARITATO(FI): “GESTO IGNOBILE, VICINI A COMUNITA’ EBRAICA”

annafrank“L’immagine di Anna Frank vestita della maglietta giallorossa rappresenta un gesto assolutamente ignobile, deprecabile. Personalmente, nella mia attività politica e associazionistica, da anni mi batto per i diritti dei cittadini e contro ogni forma di razzismo, per questa ragione nono posso che condannare con fermezza tali atteggiamenti antisemiti di alcuni sedicenti tifosi calcistici e credo in maniera forte nella presa di posizione di istituzioni e società civile contro questo pericoloso fenomeno sociale. Al contempo, esprimo vicinanza e solidarietà alla comunità ebraica”. Così, in una nota, l’esponente di Forza Italia, Michel Emi Maritato.

COMUNE, MARITATO(FI): “CAMPIDOGLIO POLTRONIFICIO A 5 STELLE”

o-VIRGINIA-RAGGI-facebook-770x400“Da autorevoli fonti stampa apprendiamo che l’assessore alle Politiche Abitative avrebbe assunto una ex socia di uno studio legale. Si tratta solo dell’ultima puntata della telenovela legata agli incarichi esterni ad amici degli amici da parte del Movimento Cinque Stelle al governo della Capitale d’Italia. I grillini continuano a mostrarsi i farlocchi della politica, predicando bene e razzolando male. Il poltronificio in corso in Campidoglio ne è l’esempio lampante”. Così, in una nota, l’esponente di Forza Italia, Michel Emi Maritato

Esposto in Procura sulla carente manutenzione alberi a Roma

Roma-e1459258008556“Un altro albero caduto nelle scorse ore a Roma, stavolta a due passi da Lungotevere. L’ennesimo pericoloso episodio che testimonia impietosamente il completo degrado e il totale abbandono istituzionale in cui versa la città di Roma a causa della inadeguatezza amministrativa della giunta grillina della sindaca Virginia Raggi. Una realtà ambientale e infrastrutturale che incide negativamente sulla sicurezza dei cittadini capitolini. Ci chiediamo: che fine hanno fatto le politiche di manutenzione e cura del verde, sbandierate dalla Raggi in campagna elettorale? Quali sono realmente i monitoraggi e i controlli avviati? Alla luce delle numerose cadute di alberi in tutta la città negli ultimi mesi, stiamo vagliando la possibilità di presentare un esposto alla Procura della Repubblica su questa delicata questione e sulle eventuali responsabilità di Roma Capitale”. Così, in una nota, il consigliere regionale FI, Adriano Palozzi, il coordinatore FI Primo Municipio Roma-Centro, Luca Aubert e l’esponente FI, Michel Emi Maritato.

LEGGE ELETTORALE, MARITATO(FI): “SU LISTINO ZINGARETTI BALLA VALZER”

cropped-Michel-Emi-Maritato-Presidente-AssoTutela.jpg“Oggi si è svolta la prima giornata di dibattito in aula del Consiglio regionale della proposta di legge inerente le modifiche alla legge regionale, ma il presidente della Regione Nicola Zingaretti si è guardato bene dal non venire e concretizzare l’ennesima assenza istituzionale. Giustificata o no che sia, tutto questo testimonia la superficialità del governatore del Lazio, che ormai da settimane continua a smentire se stesso in merito alla conferma del “listino” in occasione delle prossime elezioni regionali 2018. Non lo dice espressamente ma sotto sotto il listino fa gola anche a lui. Caro Zingaretti, t’abbiamo sgamato”. Così, in una nota, l’esponente di Forza Italia, Michel Emi Maritato.

CAPODARCO, MARITATO: “RINNOVO CDA NON AVVENGA CON VOTO PALESE”

capodarco“Per il prossimo 29 ottobre è fissata la convocazione dell’assemblea dei soci della Cooperativa Capodarco che, tra i punti all’ordine del giorno, saranno chiamati a rinnovare il consiglio di amministrazione. Nell’avviso di convocazione diffuso ai soci è stato previsto per la votazione per l’elezione del CdA avvenga attraverso  voto palese registrato. Si tratta di una modalità che non tutela la privacy ed il diritto di riservatezza delle persone e che mina profondamente la libertà dell’invidividuo che può sentirsi condizionato nella scelta da compiere. . È inaccettabile che in un momento storico come questo, dove sulla cooperativa aleggia lo spettro dei licenziamenti, che i soci siano costretti a far a trasparire in maniera palese la loro posizione e non si utilizzi viceversa il voto segreto. Tutto questo rischia di condizionare la scelta dei lavoratori soci della Capodarco. Diversi lavoratori si sono già rivolti ad Assotutela per pessere salvaguardati in questa loro prerogativa e ci auguriamo che le future votazioni avvengano attraverso il voto segreto. Viceversa Assotutela non mancherà di tutelare questa richiesta in tutte le sedi opportune, essendo convinti che il diritto alla libertà di espressione da ogni condizionamento dell’individuo va al di là di qualsiasi regola statutaria, considerato anche il momento che la Capodarco sta attraversando. . Così, in una nota, il presidente di Assotutela  e candidato nella Lista “Riscatto, Diritti e Futuro”, candidata al rinnovo del CdA Capodarco, Michel Maritato.

FORZE DELL’ORDINE, MARITATO(FI): “BASTE PRESE IN GIRO, SERVONO INVESTIMENTI”

“Voglio esprimere la mia vicinanza e la mia solidarietà alle forze di Polizia che continuano ad essere prese in giro dall’attuale Governo che gonfia di aspettative e promesse una categoria, come quella delle forze dell’ordine, che ogni giorno opera per la sicurezza del territorio, seppur tra mille difficoltà. Ne è purtroppo l’esempio, il caos scoppiato intorno alle nuove qualifiche previste dalla Riforma dei ruoli e delle carriere: stipendi in ritardo, aumento della tassazione in busta paga, bonus Renzi a corrente alternata, la famigerata “una tantum” salariale che rischia di essere più magra rispetto agli annunci iniziali, il mancato pagamento degli arretrati. Questa l’amara realtà che stanno vivendo le forze di Polizia che in questi mesi rischiano di avere buste paga sensibilmente più leggere: una cosa scandalosa, non rinvenibile in nessun altro paese d’Europa. Il governo Gentiloni si ravveda e trovi le giuste risorse ecomomico-finanziarie per valorizzare una categoria che lavora con dignità e onore per la sicurezza dell’Italia”. Così, in una nota, l’esponente di Forza Italia, Michel Maritato.

 

ALITALIA, MARITATO: “SALVARE AZIENDA E NON DIMENTICARE FORNITORI”

ali“Oggi il ministro Calenda ha parlato della cessione di Alitalia, intervenendo al contempo sul nuovo prestito da 300 milioni di euro, fondamentale per garantire alla società di poter proseguire a operare nei prossimi mesi, e per presentarla più forte sul tavolo dei negoziati con i potenziali compratori. Si tratta di un piccolo passo per tenere in vita le speranze di salvare Alitalia,  i cui posti di lavoro sono attualmente a forte rischio. Ma la crisi Alitalia, è doveroso ricordarlo, è anche la paura che gran parte l’indotto economico, che ruota intorno all’aeroporto di Fiumicino e alla compagnia aerea, possa andare a rotoli. A rischiare grosse perdite finanziarie ci sono infatti numerosi fornitori di Alitalia, spesso piccole aziende, che non possono riscuotere quanto hanno già regolarmente fatturato. Tutto questo comporta il rischio di fallimento per tante imprese e quindi il pericolo che tante oneste famiglie possano finire sul lastrico. Noi continuiamo a seguire con concretezza e attenzione la questione sollecitando le istituzioni preposte al salvataggio dell’azienda simbolo del nostro Paese”. Così, in una nota, il segretario generale sindacato autonomo Asa, Michel Maritato, e il vicesegretario Mauro Carfagna.

“BREVE STORIA DI UN FALLIMENTO TUTTO ROMANO E ITALIANO”

Michel-Emi-Maritato-2“Breve storia tutta italiana. Si distrugge l’immagine di Roma basata sul lavoro per “Mafia”… e la mafia? Non esiste. Vengono nominati amministratori giudiziari per le varie società che lavorano con pubblici appalti…e quindi? Oggi ci dicono che la mafia non esiste. Che senso hanno, allora, i commissari? Nessuno… Ed ora alcuni commissari li troviamo candidati nelle liste di alcuni consigli di amministrazioni delle stesse società nelle quali viene meno il motivo della loro presenza. Per quale oscuro interesse? Il commissario è un incarico sopra partes incaricato dal tribunale… per Mafia…che non c è più…Quindi? Chi pagherà? Ovviamente i lavoratori e Roma Nostra.#paesedeibalocchi”. Lo scrive su Facebook il presidente di Assotutela, Michel Emi Maritato.

 


Hit Counter provided by iphone 5