Carta del Candidato trasparente

copertina-Carta-del-candidato-trasparenteIo sottoscritto Michel Emi Maritato
Candidato per la lista AssoTutela
Al Comune di Roma
Sito Web www.michelemimaritato.it
Pagina Facebook https://www.facebook.com/michelemi.maritato/?fref=ts
Sottoscrivo al Carta del Candidato trasparente impegnandomi alla pubblicazione on line su
SITO/BLOG: http://www.michelemimaritato.it/
PAGINA FACEBOOK https://www.facebook.com/michelemi.maritato/?fref=ts Continue reading →

MICHEL EMI MARITATO SINDACO: PROGRAMMA POLITICO PER LA CITTA’ METROPOLITANA – ROMA CAPITALE-

12661748_1762836093950468_5362559156906881442_n
Fermo restando gli sforzi profusi a livello nazionale ed europeo per attenuare le conseguenze della crisi, continuano ad essere evidenti le ingiustizie ed i privilegi che danneggiano il Paese e fanno soffrire le persone, soprattutto i più deboli, i senza voce, senza parlare dei suicidi dei quali nessuno più parla. Continue reading →

MICHEL EMI MARITATO LASCIA FI E ADERISCE A SUD PROTAGONISTA

Michel-Emi-Maritato-2“Dopo una lunga e attenta riflessione ho deciso di lasciare Forza Italia. Si tratta di una scelta sofferta ma non più rinviabile alla luce dei nuovi scenari politici del partito azzurro, la cui azione nelle ultime settimane non ha più rispecchiato i miei principi e i miei ideali. Lascio Forza Italia, consapevole di aver dato il massimo a difesa delle istanze cittadine e ringrazio tutti coloro che, all’interno del movimento del presidente Berlusconi, mi Continue reading →

THAILANDIA, ASSOTUTELA: “ONORE A SAMAN KUNAN. IL SUO SACRIFICIO NON E’ STATO VANO”

samankunan“Questa associazione vuole rivolgere un encomio a Saman Kunan, il soccorritore morto per carenza di ossigeno, nel corso delle operazioni di salvataggio della squadra di calcio e del loro allenatore rimasti intrappolati in una grotta nel nord della Continue reading →

ROMA, ASSOTUTELA DENUNCIA LE CARENZE DEL NUMERO PRONTO INTERVENTO POLIZIA LOCALE

neveneve“Non bastasse il Nue 112 con tutte le sue lacune e i suoi disservizi operativi, i romani sono costretti a sopportare adesso anche le carenze del numero di Pronto Intervento Traffico della Polizia locale di Roma Capitale: lo 06-67691. Si tratta, in sostanza, di un numero di emergenza che il cittadino può comporre per richiedere aiuto, ad esempio, in caso di autovettura o motociclo in panne, in caso di incidente e altre disavventure nel traffico capitolino. Insomma, un servizio importante, lodevole, che però, come hanno segnalato ad Assotutela numerosi cittadini, presenterebbe alcune carenze. Spesso gli operatori non risponderebbero o, se lo fanno, solamente dopo lunghi istanti di attesa. Si tratta di una realtà preoccupante e ci chiediamo come l’amministrazione Raggi non abbia ancora provveduto a implementare questo servizio, molto utile alla comunità. Sollecitiamo, dunque, un intervento mirato e concreto”. Così, in una nota, il presidente dell’associazione Assotutela, Michel Emi Maritato.

SANITÀ, ASSOTUTELA: “IL NUE 112 NON FUNZIONA. ESPOSTO ALLA PROCURA”

sanità“Non vorremmo sembrare profetici ma lo annunciammo fin dalla sua creazione: il numero unico di emergenza 112 non funziona e purtroppo, a farne le spese sono sempre più spesso i cittadini che vedono i tempi di risposta ampiamente dilatati rispetto al passato e, quindi, vedono messa in pericolo la vita a causa di un Continue reading →

LATINA, ASSOTUTELA: “VICINANZA A FAMIGLIA DEL FINANZIERE SUICIDA”

ASSOTUTELA“Una immane tragedia ha colpito nelle scorse ore la comunità pontina: un uomo in servizio presso il Comando provinciale di Latina si è tolto la vita, lanciandosi sui Continue reading →

CASE POPOLARI, MARITATO(FI): “PRIMA I CITTADINI DI FORLI’”

cropped-michele.jpg“Troppi cittadini non italiani hanno diritto ad un alloggio nelle case popolari a discapito dei cittadini forlinesi, costretti ad attendere mesi o addirittura anni per Continue reading →

VIABILITA’, ASSOTUTELA: “A ROMA STRADE PERICOLOSE. RAGGI INTERVENGA”.

m5s-simbolo-rotto“Continuiamo a leggere sulla stampa notizie sulla disastrosa situazione delle strade della Capitale d’Italia: buche, avallamenti, voragini, manto dissestato, molte arterie sono ormai off-limits. Tanto da convincere alcuni esponenti istituzionali a chiudere le vie più pericolose alla pubblica incolumità. Succede, ad esempio, nel Decimo Municipio a guida grillina, dove la minisindaca avrebbe chiesto al Campidoglio pentastellato di vietare l’Ostiense alle motociclette. Una misura estrema, che la dice lunga sulla carenza di manutenzione stradale da parte dell’amministrazione Raggi, ma anche sulla inadeguatezza amministrativa della stessa che, dopo due anni di governo, non è riuscita ad affrontare e risolvere uno dei nodi più spinosi della viabilità capitolina. Da parte della Raggi servono interventi rapidi e concreti”. Così, in una nota, il presidente dell’associazione Assotutela, Michel Emi Maritato.

RIFIUTI, “MENO ESULTANZE, PIU’ IMPEGNO PER CITTA’ PULITA”

romarifiuti“Pur non sottovalutando gli ottimi risultati della raccolta Continue reading →

SANITA’, ASSOTUTELA: “SERPENTE NEL PARCHEGGIO DELL’OSPEDALE GRASSI DI OSTIA”

serpente grassi“Un episodio allarmante e preoccupante ci è stato segnalato nella giornata di ieri da alcuni cittadini: un grosso serpente sarebbe spuntato fuori nel parcheggio dell’ospedale Grassi di Ostia, causando panico e paura tra i presenti. Come associazione che tutela i diritti dei consumatori e dei pazient, dunque, ci chiediamo: come è possibile che un rettile del genere possa “scorazzare” tranquillamente all’interno del perimetro della struttura ospedalieria? La direzione sanitaria è stata informata e il serpente, poi, catturato e rimosso? Ci auguriamo che, dopo questo episodio, siano avviati gli opportuni controlli”. Così, in una nota, il presidente dell’associazione Assotutela, Michel Emi Maritato.

FISCO, MARITATO(FI) SU MACRON E SALVINI: “COSI’ L ITALIA CROLLERÀ”

cropped-Michel-Emi-Maritato-Presidente-AssoTutela1.jpg“Avremmo tutti dovuto guardare con molta attenzione alla riunione del direttivo della Bce. Intanto ieri la Fed ha deciso un nuovo aumento dei tassi americani dello 0,25. Siamo ormai negli Stati Uniti a quota 1,75% e il Governatore Powell ha annunciato che opererà ulteriori 5 aumenti, contro i 4 già annunciati in marzo, da qui alla fine del 2019. Il comitato direttivo della Bce riunito a Riga spero non annuncerà oggi una data precisa per la fine del Qe. Una simile decisione colpirebbe soprattutto il nostro Paese che ancora ieri ha visto crescere i rendimenti dei Btp e questa non è una buona notizia. Il rendimento del titolo a 7 anni è passato al 2,37, ai massimi del 2014. Il rendimento del titolo trentennale dal 2,88 di aprile al 3,54 con scadenza 2046. Lo Spread ieri è rimasto invariato a 234 punti e l’aggravio di spesa per gli italiani, per quanto riguarda il servizio del debito, potrebbe aumentare di 1,7 miliardi. Nel momento in cui il tasso di inflazione nell’area Euro è ancora al di sotto del 2% e il nostro ancora più basso l’annuncio della fine del Qe non sarebbe una buona notizia e non in linea con quanto prescritto dalle finalità della Banca centrale. La nostra economia sta rallentando e quella tedesca crescerà solo dell’1,9% contro le stime precedenti del 2,4. Indicare la fine degli interventi della Bce a settembre nell’acquisto dei titoli sarebbe un pessimo segnale non solo per noi ma per tutti i Paesi dell’area Euro. Attualmente l’istituto di Francoforte acquista 30 miliardi di titoli al mese e visto l’andamento dell’inflazione dell’economia sarebbe necessario un solo prolungamento e questo alla vigilia del vertice europeo di fine mese che si annuncia molto burrascoso. Questa, inoltre, è l’occasione per misurare il vero impegno di Berlino nei confronti dell’Italia. Al momento è in corso un duro scontro con Parigi e Macron, il piccolo Napoleone, ha perso un po’ la testa e si è lasciato andare a considerazioni sul nostro Paese molto gravi. Comunque gli effetti delle sue dichiarazioni hanno del miracoloso e “il provocatore” Salvini ha conosciuto la solidarietà del 95% degli italiani, di tutto il Senato, di tutto il suo governo e il rinvio del vertice di Parigi. L’Italia “cinica” ha smesso di autoflagellarsi e il nostro ministro degli esteri ha trovato il coraggio di convocare l’ambasciatore francese. Macron è nervoso perché deve fare i conti con una situazione sociale interna molto grave, con un asse franco-tedesco sempre più debole e rivedere le sue mire sul mediterraneo oltre a rimanere spiazzato dall’intesa italiana con Trump. Ha inoltre l’illusione di poter attrarre facilmente il Movimento 5 Stelle e il Presidente del Consiglio italiano dalla sua parte dividendo così la maggioranza che si è appena formata. La sua logica è quella del meccanismo che lui stesso ha distrutto in Francia visto che ora si trova assediato da una forte destra e da una sempre più combattiva sinistra che lui aveva cancellato, con i suoi sondaggi che continuano a scendere sempre più in basso. Insomma il Presidente francese vede messa in pericolo la sua posizione di “bullo del continente” e del suo primato europeo e internazionale fondato sul nulla o quasi. Io spero che Salvini abbia capito quanto è profonda la piaga in cui lui ha messo la mano e abbia capito che la questione immigrazione è il vero banco di prova per la sopravvivenza dell’Unione Europea. Non è il piano B sull’Euro o la riforma della Governance dell’Eurozona al prossimo vertice del 28-29 marzo, ma l’immigrazione. Ora l’Italia farà bene a ribadire la sua volontà di abbattere il debito pubblico per tranquillizzare i mercati e può farlo annunciando la costituzione immediata di un fondo patrimoniale, previsto nel contratto di governo, di almeno 200 miliardi per riportare il debito al di sotto del 100% del Pil e nelle mani degli italiani in tre anni. Per il resto ci vuole un’autentica faccia tosta a rimproverare al nostro Paese un comportamento scorretto sull’immigrazione dopo che l’Italia da almeno 3 anni provvede quasi da sola ai salvataggi nel mediterraneo da parte della nostra Guardia costiera e della nostra Marina militare. Ecco perché è stato così apprezzato il comportamento muscolare di Salvini che non ha fatto come Matteo Renzi che ha contestato solo a parole i politici di Berlino e dei suoi alleati e dei burocrati europei, sempre subordinati ai loro voleri. È cambiato il vento in occidente e in Europa con un ritorno degli Stati Nazione e senza riforme vere tutto può crollare”.

 

Rai, Assotutela: “Solidarieta’ a Vladimir Luxuria”

Assotutela“Come associazione che difende i diritti dei cittadini senza alcuna distinzione di razza e sesso, vogliamo rivolgere la nostra solidarietà a Vladimir Luxuria, insultata dalla truccatrice di una trasmissione Rai. Si tratta di un episodio inqualificabile, inaccettabile, che condanniamo con assoluta fermezza. Bene ha fatto la Rai a scusarsi e ad aprire un indagine interna sull’accaduto”. Così, in una nota, il presidente dell’associazione Assotutela, Michel Emi Maritato.

ILARIA ALPI, ASSOTUTELA: “ADDOLORATI PER MORTE MAMMA LUCIANA. VICINI ALLA FAMIGLIA”

lucianaalpi“A nome di tutta l’associazione vogliamo esprimere le nostre più sentite condoglianze alla famiglia Alpi per la scomparsa di Luciana, mamma di Ilaria che da 24 anni cercava la verità sull’omicidio della figlia giornalista. Una battaglia a cui Assotutela si era affiancata con convinzione e impegno. Siamo addolorati per la morte di una donna coraggiosa, decisa e valorosa”. Così, in una nota, il presidente dell’associazione Assotutela, Michel Emi Maritato.

SCOMPARSA DI GAETANO PALOMBINI, IL CORDOGLIO DELLA FAMIGLIA MARITATO

Gaetano-Palombini“Il gruppo editoriale Maritato, la famiglia Maritato e la Polisportiva Mar Lazio si stringono al dolore Continue reading →


Hit Counter provided by iphone 5