Carta del Candidato trasparente

copertina-Carta-del-candidato-trasparenteIo sottoscritto Michel Emi Maritato
Candidato per la lista AssoTutela
Al Comune di Roma
Sito Web www.michelemimaritato.it
Pagina Facebook https://www.facebook.com/michelemi.maritato/?fref=ts
Sottoscrivo al Carta del Candidato trasparente impegnandomi alla pubblicazione on line su
SITO/BLOG: http://www.michelemimaritato.it/
PAGINA FACEBOOK https://www.facebook.com/michelemi.maritato/?fref=ts Continue reading →

MICHEL EMI MARITATO SINDACO: PROGRAMMA POLITICO PER LA CITTA’ METROPOLITANA – ROMA CAPITALE-

12661748_1762836093950468_5362559156906881442_n
Fermo restando gli sforzi profusi a livello nazionale ed europeo per attenuare le conseguenze della crisi, continuano ad essere evidenti le ingiustizie ed i privilegi che danneggiano il Paese e fanno soffrire le persone, soprattutto i più deboli, i senza voce, senza parlare dei suicidi dei quali nessuno più parla. Continue reading →

FORZE DELL’ORDINE, MARITATO(FI): “BASTE PRESE IN GIRO, SERVONO INVESTIMENTI”

“Voglio esprimere la mia vicinanza e la mia solidarietà alle forze di Polizia che continuano ad essere prese in giro dall’attuale Governo che gonfia di aspettative e promesse una categoria, come quella delle forze dell’ordine, che ogni giorno opera per la sicurezza del territorio, seppur tra mille difficoltà. Ne è purtroppo l’esempio, il caos scoppiato intorno alle nuove qualifiche previste dalla Riforma dei ruoli e delle carriere: stipendi in ritardo, aumento della tassazione in busta paga, bonus Renzi a corrente alternata, la famigerata “una tantum” salariale che rischia di essere più magra rispetto agli annunci iniziali, il mancato pagamento degli arretrati. Questa l’amara realtà che stanno vivendo le forze di Polizia che in questi mesi rischiano di avere buste paga sensibilmente più leggere: una cosa scandalosa, non rinvenibile in nessun altro paese d’Europa. Il governo Gentiloni si ravveda e trovi le giuste risorse ecomomico-finanziarie per valorizzare una categoria che lavora con dignità e onore per la sicurezza dell’Italia”. Così, in una nota, l’esponente di Forza Italia, Michel Maritato.

 

ALITALIA, MARITATO: “SALVARE AZIENDA E NON DIMENTICARE FORNITORI”

ali“Oggi il ministro Calenda ha parlato della cessione di Alitalia, intervenendo al contempo sul nuovo prestito da 300 milioni di euro, fondamentale per garantire alla società di poter proseguire a operare nei prossimi mesi, e per presentarla più forte sul tavolo dei negoziati con i potenziali compratori. Si tratta di un piccolo passo per tenere in vita le speranze di salvare Alitalia,  i cui posti di lavoro sono attualmente a forte rischio. Ma la crisi Alitalia, è doveroso ricordarlo, è anche la paura che gran parte l’indotto economico, che ruota intorno all’aeroporto di Fiumicino e alla compagnia aerea, possa andare a rotoli. A rischiare grosse perdite finanziarie ci sono infatti numerosi fornitori di Alitalia, spesso piccole aziende, che non possono riscuotere quanto hanno già regolarmente fatturato. Tutto questo comporta il rischio di fallimento per tante imprese e quindi il pericolo che tante oneste famiglie possano finire sul lastrico. Noi continuiamo a seguire con concretezza e attenzione la questione sollecitando le istituzioni preposte al salvataggio dell’azienda simbolo del nostro Paese”. Così, in una nota, il segretario generale sindacato autonomo Asa, Michel Maritato, e il vicesegretario Mauro Carfagna.

“BREVE STORIA DI UN FALLIMENTO TUTTO ROMANO E ITALIANO”

Michel-Emi-Maritato-2“Breve storia tutta italiana. Si distrugge l’immagine di Roma basata sul lavoro per “Mafia”… e la mafia? Non esiste. Vengono nominati amministratori giudiziari per le varie società che lavorano con pubblici appalti…e quindi? Oggi ci dicono che la mafia non esiste. Che senso hanno, allora, i commissari? Nessuno… Ed ora alcuni commissari li troviamo candidati nelle liste di alcuni consigli di amministrazioni delle stesse società nelle quali viene meno il motivo della loro presenza. Per quale oscuro interesse? Il commissario è un incarico sopra partes incaricato dal tribunale… per Mafia…che non c è più…Quindi? Chi pagherà? Ovviamente i lavoratori e Roma Nostra.#paesedeibalocchi”. Lo scrive su Facebook il presidente di Assotutela, Michel Emi Maritato.

 

MULTISERVIZI, “DICHIARAZIONI BINA SMENTISCONO CAMPIDOGLIO”

roma-multiservizi-giunta-raggi“Il Dg Ama Bina non esclude al 100% i licenziamenti all’interno della Multiservizi, pur considerandola una ipotesi molto remota. Visto che con i grillini al governo di Roma tutto è possibile, non possiamo non essere allarmati di fronte alle parole del direttore generale di Ama: dichiarazioni che purtroppo non fanno che evidenziare ancora una volta l’incerto futuro che attende centinaia di dipendenti. Sollecitiamo dunque l’inefficiente sindaca Raggi a uscire dal silenzio istituzionale affinché chiarisca definitivamente la delicata vicenda occupazionale, legata alla Multiservizi”

A LADISPOLI AMBULANZA DEL 118 A MEZZO SERVIZIO”

ambulanza incidente“Ormai è chiaro a tutti che la sanità di Zingaretti guarda molto più alla quadratura dei conti che alla salute delle persone. Sospendere però il servizio notturno di ambulanza, in un’area densamente popolata e priva di servizi è qualcosa di più grave di una riorganizzazione o una oculata gestione delle spese”. Lo dichiara il presidente di AssoTutela Michel Emi Maritato che aggiunge: “Mentre Zingaretti va diffondendo ai quattro venti presunti risultati positivi sulla sanità, ricavati da fantasiosi indici, i cittadini si scontrano ogni giorno con mille difficoltà. A Ladispoli e dintorni, in un territorio densamente popolato da ottantamila anime e privo di ogni servizio sanitario, guai ad ammalarsi dopo le 20 e fino al mattino: non c’è soccorso. L’ambulanza di via della luna è stata soppressa nel turno di notte, nonostante i numerosi soccorsi effettuati nel 2017, almeno ottocento. Per non parlare del sovrappopolamento estivo, quando la località si riempie di villeggianti. Niente da fare, alla Regione Lazio non interessano le evidenze statistiche che individuano l’emergenza come servizio strategico. Si agisce provocando una interruzione di pubblico servizio e AssoTutela andrà fino in fondo a questa triste vicenda”, chiosa il presidente.

MUNICIPIO VI, MARITATO(FI): “M5S DISTRUGGE LO SPORT”

MICHEL-SKY-e1491652416858“L’inadeguatezza amministrativa del Movimento Cinque Stelle non ha più confini e nuoce ogni giorno di più alla quotidianità dei cittadini romani. Stavolta tocca al VI Municipio a guida grillina, dove recentemente è stato pubblicato un bando raffazzonato per la gestione delle palestre scolastiche. Bando che ha portato all’idoneità di sole quattro associazioni rispetto alle 47 che hanno partecipato. Una realtà, che se confermata, rischia di distruggere un bel pezzo di attività sportiva all’interno del Municipio, gravando sulle stesse associazioni e sui residenti. L’amministrazione pentastellata del VI Municipio, pertanto, esca dal torpore istituzionale e faccio un nuovo bando, realmente aperto e alla portata di tutte le associazioni. Siamo arrivati veramente alla follia pura da parte di un Movimento Cinque Stelle, incapace e inadeguato a governare”. Così, in una nota, l’esponente FI Michel Maritato.

 

M5S, MARITATO(FI): “DI MAIO CANDIDATO PREMIER IMPRESENTABILE”

di maio“Luigi Di Maio candidato premier? Davvero impresentabile. Continuiamo ad assistere basiti alle vicenda delle primarie fasulle del Movimento Cinque Stelle, costruite su misura per delineare la candidatura plebiscitaria e populista del Luigino de noantri. Un esponente venuto alla ribalta delle cronache politiche soprattutto per i suoi sfondoni grammaticali e non per la sua competenza istituzionale. Siamo messi proprio male”. Così, in una nota, l’esponente di Forza Italia, Michel Maritato

BUS TURISTICI, ASSOTUTELA: “SOSTEGNO AGLI OPERATORI CONTRO BOZZA CAMPIDOGLIO”

“Nella giornata di venerdì sono andati in scena la protesta e lo sciopero degli operatori dei bus turistici contro la bozza del nuovo “piano pullman”, messo a punto dalla Giunta capitolina guidata della inefficiente sindaca Raggi. Un piano che non condividiamo e che rischia di penalizzare un comparto chiave della Capitale d’Italia. Le parti sociali, infatti, contestano il provvedimento allo studio della prima cittadina poiché porterebbe a un aumento sconsiderato delle tariffe relative all’ingresso alla Ztl Centro Storico per tutti i pullman turistici a noleggio, compresi i veicoli di ultima generazione Euro 6, oltre alla costituzione di una non meglio precisata Ztl C ‘invalicabile’. Insomma il piano bus della Raggi ha tutte le sembianze di un pasticciaccio brutto. Dopo la protesta l’assessore capitolino Meleo ha ricevuto una delegazione di associazioni per un colloquio in cui si è parlato di numerosi punti non condivisi. A partire dal carnet dei 300 biglietti (costo che oscilla dai 36mila ai 50mila euro): le categorie hanno chiesto all’assessore di poterli utilizzare anche alla scadenza dell’anno in corso ma la Meleo ha cordialmente risposto di no, sottolineando che i biglietti non saranno nemmeno rimborsabili. Le associazioni, poi, hanno chiesto permessi speciali di ingresso per quei bus turistici, organizzati per gite culturali dei bambini: la Meleo ha ribadito che questo varrà solo per i bimbi fino a 10 anni. Siamo dunque molto preoccupati per un provvedimento che di fatto rende il centro storico off-limits ai turisti e rischia di limitare l’operato di numerose aziende di bus turistici, con conseguente occupazionali terribili. Esprimiamo dunque assoluto sostegno agli operatori e auspichiamo che la giunta pentastellata torni sulla retta via, buttando nel cestino il provvedimento in fieri”. Così, in una nota, il presidente di Assotutela, Michel Maritato, e Daniele Papotto di Assotutela buso-VIRGINIA-RAGGI-facebook-770x400

M5S, MARITATO: “PIU’ CHE PRIMARIE, RIDICOLARIE. GRILLINI A TRASPARENZA ZERO”

Referendum: Di Maio, con No italiani pretendono dimissioni“Oggi è arrivato il termine per la presentazione e l’accettazione delle candidature alle primarie online del Movimento 5 Stelle in vista delle prossime elezioni politiche. E come da pronostico si stanno dimostrando vere e proprie #ridicolarie con tutti i “big” grillini che si sono defilati per lasciare spazio alla “stella” Luigi  Di Maio, la cui battaglia più importante che si ricordi è quella con il congiuntivo. Un uomo che, personalmente parlando, non è assolutamente preparato a guidare un paese importante e complicato come l’Italia”. Cosi, in una nota, l’esponente di Forza Italia, Michel Maritato.

ATAC, MARITATO: “GESTIONE DELLA SINDACA RAGGI ALLO SBANDO TOTALE”

“Continuiamo a leggere preoccupati le notizie sul precario futuro di Atac, incastrato tra crisi finanziarie, rischio pignoramenti, e una gestione fallimentare da parte della amministrazione pentastellata della sindaca Raggi, assolutamente incapace di risollevare le sorti dell’azienda capitolina e ora impegnata nella scelta di un concordato preventivo, che lascia parecchi dubbi sul destino di Atac. Una scelta preoccupante nella sostanza ma anche nella forma, visto e considerato come si è arrivati a tale procedura di concordato: fortemente voluta a suo tempo da Grillo e Casaleggio, benedetta poi da Di Maio e, infine, accettata dalla sindaca Raggi…”. Così, in una nota, l’esponente di Forza Italia, Michel Maritato.BA2F4E98-9F9C-4297-9FA7-B6AAE08A007C-838-000000E2EB6D3C66_tmp

FIUMICINO, ASSOTUTELA: “ANAGRAFE CHIUSA, DENUNCIA PER INTERRUZIONE DI PUBBLICO SERVIZIO”

“Maltempo, anagrafe allagata, chiusi gli uffici. Succede in queste ore al Comune di Fiumicino dove i cittadini dovranno fare temporaneamente a meno di un servizio essenziale per la comunità: un disservizio grave, che poteva essere evitato con un più attento governo del territorio. Per questa ragione ci chiediamo il sindaco Esterino Montino come abbiamo operato finora. Quanto accaduto all’Anagrafe del Municipio di Fiumicino, infatti, noi la consideriamo una interruzione di pubblico servizio su cui come associazione non possiamo passare sopra. Dunque, stiamo vagliando la seria possibilità di presentare una denuncia querela ai competenti organi giudiziari”. Così, in una nota, il presidente della associazione Assotutela, Michel Maritato.ASSOTUTELA

PORTONACCIO, ASSOTUTELA: “MANCATE RISPOSTE DA COMUNE. SI VA PER VIE LEGALI”

“Stamattina ci siamo recati al competente dipartimento comunale per comprendere le motivazioni che stanno spingendo il Campidoglio a non ascoltare il monito degli automobilisti multati sulla preferenziale di via di Portonaccio. Una vicenda paradossale su cui l’amministrazione grillina si sta incaponendo, oscurando ogni margine di dialogo e buonsenso: sinora sono piovuti una marea di ricorsi, quasi ventimila. Nonostante questo, il Comune di Roma non ha letto né seguito la nostra diffida in autotutela, non ha avuto né modo e né tempo a causa della carenza di personale. Alla luce di questo contesto amministrativo, dunque, saremo costretti a perseguire le vie legali nei riguardi del Campidoglio, venendo meno un diritto tutelato del cittadino”. Così, in una nota, il presidente di Assotutela, Michel Maritato, e uno degli avvocati dell’associazione, Simone AttianeseCAMPIDOGLIO

ALITALIA, MARITATO: “CHI GARANTISCE COPERTURA IMPRESE INDOTTO AEROPORTO?”

“La crisi di Alitalia non è solo la sconfitta di un intero sistema economico, non è solo la preoccupazione per i posti di lavoro di migliaia di dipendenti, a cui esprimiamo forte vicinanza e solidarietà. La crisi di Alitalia è anche il timore che gran parte l’indotto economico, che ruota intorno all’aeroporto di Fiumicino e alla compagnia aerea, possa andare a rotoli: dalle aziende fornitrici alle imprese di trasporto, dal facchinaggio alle guardie giurate. A rischiare grosse perdite finanziarie, infatti, ci sono anche numerosi fornitori di Alitalia, spesso piccole aziende, che non possono riscuotere quanto hanno già regolarmente fatturato. Tutto questo comporta il rischio di fallimento per tante imprese e quindi il rischio che tante oneste famiglie possano finire sul lastrico. Noi stiamo attenzionando la questione da molto tempo, conosciamo piccoli imprenditori in ansia per quello che sta accadendo in Alitalia e, vista l’inerzia e l’immobilismo delle istituzioni, vorremmo sapere con certezza chi garantirà l’esborso dei mancati pagamenti dei crediti che i fornitori vantano nei confronti di Alitalia. Nel frattempo, ci auguriamo che tutte le istituzioni competenti si sveglino e lavorino alacremente per salvare la storica compagnia aerea”. Così, in una nota l’esponente FI, Michel Maritato.MICHEL-SKY-e1491652416858


Hit Counter provided by iphone 5